Con l'ADR 2017, nuova etichetta "9A" per le pile al litio, (Classe 9) UN 3090, UN 3091, UN 3480, UN 3481 oltre nuovo marchio per gli imballaggi.

 

5.2.2.2.2 Classe 9 Materie ed oggetti pericolosi diversi

 

No.9A

  • Simbolo: sette strisce nere verticali nella metà superiore, gruppo batteria, uno rotto e con fiamme nella metà inferiore) nero;
  • Fondo: bianco;
  • Numero: "9" sottolineato in basso.

 

La metà superiore della etichetta modello No. 9A, deve contenere solo sette strisce verticali del simbolo e la metà inferiore contiene il gruppo di batterie del simbolo e il numero della classe.

 

5.3.1.1.4

Per la Classe 9 il cartello deve essere conforme al modello dell'etichetta n. 9 come in 5.2.2.2.2; l'etichetta modello n. 9A non deve essere utilizzata per altri scopi di etichettatura."

I numeri UN interessati alla nuova etichetta:

  • UN 3090 PILE AL LITIO METALLICO (incluse le pile in lega di litio)
  • UN 3091 PILE AL uno METALLICO CONTENUTE IN UN'APPARECCHIATURA o PILE AL uno METALLICO IMBALLATE CON UN'APPARECCHIATURA (incluse le pile in lega di litio)
  • UN 3480 PILE AL uno IONICO (incluse le pile al litio ionico a membrana polimerica)
  • UN 3481 PILE AL LITIO IONICO CONTENUTE IN UN'APPARECCHIATURA o PILE AL LITIO IONICO IMBALLATE CON UN'APPARECCHIATURA (incluse le pile al litio ionico a membrana polimerica)

Se lo desideri, scarica il pdf:

VAI ALLA PAGINA

Il Ddl Collegato Ambientale, con l’atto del Senato n° 1676 art. 56, stabilisce che nel 2016 le imprese che effettueranno interventi di bonifica dell’amianto presente su beni e strutture produttive potranno usufruire di un credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute.

Il credito d’imposta verrà riconosciuto ai titolari di reddito d’impresa che nel 2016 abbiano effettuato interventi di bonifica di amianto da fabbricati e capannoni.

L’importo dei lavori di bonifica dovrà essere compreso tra i 20 mila euro e i 400 mila euro (che corrispondono a 200 mila euro di sgravio). Le spese dovranno risultare da un’attestazione di un professionista, come un commercialista, un consulente del lavoro, un revisore legale o il presidente del collegio sindacale.

Il credito sarà erogato in tre quote annuali di pari importo, da recuperare in sede di dichiarazione dei redditi negli anni successivi: la prima quota potrà essere utilizzata a partire dal primo gennaio del periodo d’imposta successivo a quello in cui sono stati eseguiti gli interventi di rimozione dell’amianto, mentre le altre due potranno essere sfruttate al momento della dichiarazione dei redditi nei periodi di imposta successivi.
I fondi stanziati sono pari a 5,536 milioni di euro per l’anno 2016, e 6,018 milioni di euro per ciascuno degli anni 2017 e 2018.

 

Come ottenere il credito d’imposta?

Le domande dovranno essere presentate da un professionista al ministero online, attraverso una piattaforma accessibile trenta giorni dopo la pubblicazione del provvedimento. Il click day dovrebbe scattare a giugno.

Ci rendiamo disponibili ad effettuare per Vs conto le domande online,

 contattate i nostri uffici per maggiori informazioni.

VAI ALLA PAGINA

Senato.it

Gazzetta Ufficiale

Credito d’imposta per le spese di bonifica amianto sostenute dalle imprese nell’anno 2016

ADR 2017: Etichetta 9A trasporto di pile al litio

Sede legale:

Via Monte Rosa 21, 20149 Milano

Sede operativa (uffici e magazzino):

Via Luigi Pirandello 26, 20825 Barlassina (MB)

+39 0362 1449298 - fax: 0362 1449295
info@orace.eu

 

 

Copiright®2017

Ci troviamo a Barlassina (MB).

Dalla Tangenziale Est di Milano seguire Lecco/Tangenziale Nord.

Una volta entrati in Tangenziale Nord e prendere l’uscita
SS35 - Como successivamente uscita n.13 “Barlassina”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Submitting Form...

The server encountered an error.

Form received.

Home

CHI SIAMO

SERVIZI

CONTATTO